09
Mar
2015

UNDER 13 ELITE GOLD: PALLACANESTRO CANTU’ – BB14 86-32

CAMPIONATO UNDER 13 ELITE – GIRONE GOLD – 5^ giornata

PALLACANESTRO CANTU’ – BERGAMO BASKET 2014 :  86-32

Domenica  pomeriggio la squadra U13 di Bergamo Basket 2014 ha fatto visita ai pari età di Cantù, squadra già incontrata nel  primo girone e che ora si trova nella parte alta della classifica del girone Gold con una sola sconfitta.

Dopo l’ultimo incontro disputato circa un mese fa contro la stessa squadra in cui avevamo tenuto testa agli avversari salvo poi mollare negli ultimi 4 minuti del match,  ci si aspettava tutt’altra partita: ci si era presentati alla palestra Parini sapendo di giocare contro un avversario di altissimo livello, ma avevamo anche la consapevolezza di poterli mettere in difficoltà cercando di rimanere concentrati per 40 minuti e provando a fare ciò che lo staff tecnico ha chiesto in queste settimane durante gli allenamenti (maggior attenzione al tagliafuori, far viaggiare più velocemente la palla, difendere forte 1vs1 e provare ad essere più aggressivi sulle linee di passaggio).

Pronti via però, i giovani atleti gialloneri appaiono troppo timorosi, si muovono poco in attacco senza palla e non velocizzano il gioco come invece è stato chiesto in settimana. Inoltre sin dai primi fischi dell’arbitro, giusti o sbagliati che fossero, i bergamaschi  si fanno prendere dal nervosismo e ciò condiziona tutto il gioco di BB14, sia in attacco (dove si forza pensando di poter girare la partita da soli) sia in difesa (dove pensiamo di poter difendere solo con le mani e non con le gambe, commettendo così troppi falli).

Nonostante ciò andiamo a riposo negli spogliatoi sotto di “solo” una quindicina di punti, anche grazie a una discreta pressione tuttocampo prodotta  a sprazzi nel primo tempo che ci ha permesso di rubare alcuni palloni e convertirli (non sempre) in due punti.

Dopo una lunga chiacchierata negli spogliatoi, in cui si è cercato di spronare maggiormente i gialloneri a giocare più tranquilli ma comunque con la giusta dose di determinazione,  il quintetto bergamasco messo in campo prova a scuotersi, ma ancora una volta sui vari fischi arbitrali del giovane arbitro di gara i nostri atleti si innervosiscono troppo, complice anche il clima non proprio disteso che si era venuto a creare.

BB14 non riesce cosi a mostrare sul campo il frutto dei duri allenamenti di queste settimane vedendo gran poco la via del canestro e subendo oltremodo le scorribande dei bravi giocatori canturini.

La sirena finale sancisce la netta sconfitta dei bergamaschi per mano di Cantù col risultato di 86-32.

A mio parere il clima nel palazzetto non ha certo aiutato i ragazzi in campo ma al contrario ha influito negativamente portando troppo nervosismo per una partita U13. L’arbitraggio non deve essere assolutamente una scusa; l’arbitro e i suoi fischi fanno parte del gioco, bisogna saperli accettare e comprendere che tutti possiamo sbagliare (staff, giocatori e arbitri). A maggior ragione se l’arbitro è molto giovane e probabilmente con poca esperienza.

Dico tutto ciò senza nulla togliere ai giovani canturini che hanno giocato un’ottima pallacanestro, sono rimasti concentrati fino alla fine  e hanno strameritato di portarsi a casa i due punti dimostrando di essere un’ottima squadra e una pretendente al primo posto del girone. Complimenti!!

Ora BB14 attende domenica alla palestra del Borgo un’altra delle pretendenti al primo posto, l’Olimpia Milano. La partita appena conclusa deve servire da lezione per non ripetere gli stessi errori nella prossima: abbiamo una settimana per lavorare e migliorarci ulteriormente rivedendo ciò che non siamo riusciti a mettere in campo a Cantù. Forza ragazzi, non molliamo!!!!!!!




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »