16
Mar
2015

UNDER 13 ELITE: B.B.14 – OLIMPIA MILANO 53-71

CAMPIONATO UNDER 13 ELITE – GIRONE GOLD – 6^ GIORNATA

BERGAMO BASKET 2014- OLIMPIA MILANO 53-71

Dopo aver affrontato nello scorso weekend la capolista Cantù, gli atleti classe 2002 di Bergamo Basket 2014 hanno affrontato domenica pomeriggio alla palestra del borgo l’altra squadra  prima in classifica, l’Olimpia Milano, nella cornice della sesta nonché penultima giornata del girone di andata del girone Gold del campionato U13 élite.

Le premesse non erano delle migliori: BB14 arrivava dalla netta e meritata sconfitta con Cantù che poteva aver minato le sicurezze dei nostri atleti, in più qualche assenza ha reso obbligate la scelta dei 12 convocati (tra cui anche qualche acciaccato) da parte dello staff tecnico.

Detto ciò però, i presenti non erano certo al PalaBorgo per fare gli spettatori non paganti o le vittime sacrificali: consapevoli dell’ottimo tasso tecnico e della grande fisicità degli avversari, i gialloneri erano anche consapevoli dei propri mezzi e decisi a vendere cara la pelle e provare a fare lo sgambetto a Milano per potersi schiodare dallo zero in classifica.

Il primo quarto della partita infatti é stato forse uno dei migliori (se non il migliore) mai giocati quest’anno da parte degli atleti bergamaschi: i cinque atleti scesi in campo danno battaglia e in difesa non mollano di un centimetro nonostante la netta superiorità fisica degli ospiti, anzi con una pressione quasi perfetta riescono a mettere in difficoltà Milano e a recuperare diversi palloni. In attacco riusciamo a muover bene la palla e a servire i compagni in area con continuità o ad attaccare forte il ferro in 1vs1 caricando anche gli avversari di falli. Anche chi è entrato dalla panchina (tra l’altro ex di turno) ha dato un ottimo contributo, garantendo solidità in difesa e partecipando positivamente alla costruzione di buoni attacchi. Il quarto si chiude cosi 12 pari. L’unica nota negativa le troppe conclusioni sbagliate vicino a canestro, che se realizzate avrebbero permesso a Bergamo di chiudere il periodo in meritato vantaggio.

Il secondo quarto purtroppo non è all’altezza del primo: BB14 subisce in difesa i veloci portatori di palla milanesi e subisce  troppo la fisicità avversaria sotto i tabelloni consentendo tanti secondi tiri.
In attacco è difficile correre in contropiede e nella zona di attacco i giallo neri faticano a scardinare la pressante difesa di Milano. Il risultato è che si va a riposo sul 23-40 per gli ospiti.

Rientrati dagli spogliatoi, il quintetto di Bergamo sembra risentire della brutta prestazione della seconda frazione di gioco:parte timoroso e contratto, gioca palla con troppa fretta e in difesa fatica contenere i playmaker targati Olimpia. Ci pensa cosi coach Longano a fermare l’emorragia con un time out che si rivela provvidenziale: infatti BB14 esce dalla sospensione con un nuovo volto e con rinnovata energia, con ogni componente del quintetto sceso in campo col coltello fra i denti per non ripetere quanto era successo la settimana prima a Cantù. Da metà terzo quarto fino alla fine l’impegno e lo spirito di tutti gialloneri sono encomiabili, si riesce a tener testa agli atleti biancorossi e a rosicchiare qualche punto fino a portarci sul 53-71 finale.

Il saluto a centrocampo di entrambe le squadre strappa applausi all’intero pubblico, a dimostrazione della buona pallacanestro offerta da ambedue le formazioni. BB14 esce quindi dal PalaBorgo sconfitta ma a testa altissima.

Sono queste le partite che ogni ragazzo vorrebbe giocare e sono queste le partite che servono di più per crescere ed imparare: non eravamo certo brocchi prima e lo abbiamo dimostrato in questa partita che spero darà più consapevolezza ai nostri ragazzi: molto dipende da noi,  da come scendiamo in campo e dall’atteggiamento tenuto nel corso del match (così come, ovviamente, in allenamento), da quanto riusciamo a stare concentrati e sul pezzo e a non farci influenzare da vari fattori (personali o esterni).

Mi raccomando ragazzi, ora vi aspettiamo agli allenamenti ancora più vogliosi di migliorare attraverso il lavoro e il sudore in palestra per poter ripetere prestazioni del genere e anzi, anche migliori!!!!!

Ora due settimane senza match ufficiali ma assolutamente non si smette mai di avere una palla a spicchi tra le mani, perché  Domenica 22 marzo c’è il 3 vs 3 Join The Game a cui tutti gli atleti gialloneri parteciperanno presentando ai nastri di partenza ben 8 squadre (4 per l’U13 e 4 per l’U14).

20150315_160141




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »