25
Mag
2019

TRICHE È INCONTENIBILE, CAPO D’ORLANDO BATTE BERGAMO IN GARA-1 DI SEMIFINALE

La Benfapp Capo d’Orlando si prende di forza gara-1 delle Semifinali Playoff Serie A2 Old Wild West, battendo al PalaSikeliArchivi Bergamo con il punteggio di 90-73. I siciliani, di fatto sempre avanti nel punteggio, ringraziano la prestazione-monstre di Brandon Triche, autore di 35 punti conditi da 13 assist, per un totale di 53 di valutazione. Ma a funzionare per i padroni di casa è l’intero collettivo, capace di limitare Bergamo e colpire con precisione. Per gli uomini di Dell’Agnello comunque una buona prova contro una formazione che non conosce sconfitta da quattro mesi: quattro uomini in doppia cifra guidati dai 14 punti di Casella. In attesa del rientro di Taylor – sempre monitorato giorno per giorno – i gialloneri dovranno reagire già a partire da lunedì sera in gara-2, come fatto nel turno precedente contro Montegranaro.

L’avvio del match è frizzante, Fattori e Roderick sono già attivi ma Capo d’Orlando trova subito i primi squilli di Triche. I biancazzurri scavano il primo mini-break (20-11 al 6’), anche se Bergamo ha la pazienza di giocare secondo i propri schemi, e torna sotto in chiusura di frazione con l’apporto della sua panchina (26-23 al 10’). Dopo il -1 di Roderick in apertura di secondo quarto, arriva un altro strappo interno: Parks, Bruttini e Triche scrivono il +8, lo stesso Parks si prende la scena nella seconda metà di quarto, quando scaglia tre triple consecutive che danno il massimo vantaggio interno sul 48-31, prima che Sergio chiuda il primo tempo con la tripla del 48-34.

Bergamo continua a soffrire Triche – immarcabile – Capo d’Orlando scappa ancora ad inizio ripresa portandosi a +20 (56-36 al 22’), ma esce il carattere dei gialloneri che non ci stanno a fare la figura dello sparring partner. Sergio e Benvenuti sono i protagonisti dello 0-11 che permette a Bergamo di tornare sotto la doppia cifra di svantaggio, Casella si conferma in serata con il canestro pazzesco del -7 (58-51 al 27’), prima che il duo americano di casa confezioni l’allungo che di fatto incanala il match (71-55 al 30’). Bergamo non vuole alzare bandiera bianca prima del dovuto, Casella e Zucca tengono il margine entro proporzioni accettabili (81-68 al 35’), ma Capo d’Orlando chiude le ostilità prima con Triche e poi con Parks. Negli ultimi tre minuti spazio anche ai giovani, il classe ’99 Piccoli trova la gioia personale con i primi punti in Serie A2. Al PalaSikeliArchivi finisce 90-73 in favore di Capo d’Orlando che si porta 1-0 nella serie.

Benfapp Capo d’Orlando-Bergamo 90-73 (26-23, 48-34, 71-55)

Benfapp Capo d’Orlando: Triche 35 (6/7, 5/10), Bellan 7 (2/3, 1/1), Trapani 6 (2/7, 0/3), Parks 23 (4/12, 4/7), Bruttini 10 (5/8); Galipò, Mei 2 (0/1, 0/1), Mobio 4 (2/4, 0/1), Laganà 1 (0/1 da tre), Murabito 2 (1/1, 0/2), Neri, Donda n.e.. All. Sodini

Bergamo: Zugno 2 (1/6, 0/2), Roderick 12 (4/9, 0/4), Sergio 9 (1/2, 2/7), Fattori 12 (0/6, 2/5), Benvenuti 8 (4/5); Zucca 12 (4/4, 1/2), Casella 14 (4/9, 2/5), Bedini 2 (1/4, 0/1), Augeri (0/1, 0/1), Piccoli 2 (1/1), Taylor n.e., Marelli n.e.. All. Dell’Agnello

Tiri liberi: Benfapp Capo d’Orlando 16/18, Bergamo 12/18

Rimbalzi: Benfapp Capo d’Orlando 45 (Bruttini 9), Bergamo 42 (Sergio 8)

Assist: Benfapp Capo d’Orlando 27 (Triche 13), Bergamo 20 (Roderick 10)

Usciti per 5 falli: Laganà (Benfapp Capo d’Orlando)

Spettatori: 1800

Guarda la conferenza stampa post-partita di Sandro Dell’Agnello

 

[Domenica 26 maggio 2019]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »