07
Nov
2022

Parola al mister. Coach Ghirelli analizza BB14-Vicenza

E’ un Ghirelli abbastanza soddisfatto quello che commenta la gara di sabato contro Vicenza, soddisfatto della reazione, dell’amalgama tra Senior e giovani che è in crescita e naturalmente del risultato: “Siamo contenti di essere tornati alla vittoria, – dice il coach – ci mancava da quasi un mese e poco importa se abbiamo saltato una partita. Vincere in casa da un segnale di forza del fatto che all’Italcementi noi siamo una squadra molto pericolosa. Settimana prossima giocheremo ancora in casa, certo contro forse la squadra più forte del girone, sarà una partita difficile ma intanto godiamoci questa vittoria che è arrivata contro una squadra tosta, solida, un avversario che ha giocato piccolo, come ci aspettavamo con Brambilla tanto in campo da 4 perché forse sapevano di poterci mettere in difficoltà. Sabato abbiamo trovato degli assetti diversi che a sprazzi hanno funzionato. Abbiamo vinto rimontando una partita molto sporca, perchè Vicenza gioca così, abbiamo dimostrato di poterci stare anche se abbiamo ancora molto su cui lavorare soprattutto in difesa. Non sono tanto i punti che subiamo ma è il “come” li subiamo. Dobbiamo lavorare molto sull’uno contro uno, rispondere fisicamente magari agli altri, non è facile, l’essere giovani spesso non ti permette di rispondere con il corpo alla maggior fisicità degli avversari, ma con la forza di volontà , l’attitudine, la voglia di vincere il duello ci si può arrivare. Ancora a volte in questo difettiamo. Abbiamo avuto ancora qualche passaggio a vuoto, ma molti meno rispetto a Bernareggio, a tratti siamo sembrati più noi in controllo della partita che loro. Loro sono stati bravi sui secondi palloni, sui rimbalzi offensivi nel primo tempo e ad approfittare delle nostre ingenuità che ancora dietro commettiamo, mentre in attacco siamo riusciti a trovare molta più continuità rispetto alle ultime due gare. Io sono convinto che alla fine il basket premi chi se lo merita, probabilmente 7 giorni fa non ce lo meritavamo. Quei palloni di Alex e di Guglielmo nell’ultimo minuto a Palermo non sono andati, sabato invece quei palloni sono entrati perchè la voglia di andarci a prendere quei punti era tanta. Devo dire che al di là dei senior, della leadership di Alex che ha trascinato la squadra al di là dei punti fatti, Totò che oltre ai canestri importanti, nell’ultimo quarto e nei supplementari in difesa si è sentito. Guglielmo non si è allenato tutta settimana, ha giocato comunque tanto, ha sbagliato sì ma ha dato un segnale, io ci sono comunque. La menzione speciale va a Matteo Cagliani che sabato ha fatto davvero una partita solida, oltre ai punti che non sono scontati, ci ha dato tante cose utili sia in attacco dove ha trovato sempre l’extra pass sia in difesa dove ha difeso praticamente su tutti giocando su più ruoli. Idem Nicolò che deve ancora trovare un po’ più di continuità, specialmente dietro può diventare un crack, ma anche in avanti sta iniziando a capire il suo ruolo in questa squadra e sono convinto che, partita dopo partita, diventerà un giocatore sempre più importante perché le sue caratteristiche sono uniche dentro di noi, stiamo cercando un equilibrio che pian piano troveremo. Ieri nel finale è stato lui con quei due uno contro uno che ci ha portato sulla via della vittoria. Fare punti è importante, siamo un gruppo che deve crescere stiamo creando di velocizzare questa crescita , farlo mettendo punti in classifica da morale, serenità e aiuta a lavorare meglio. Adesso pensiamo a preparare la settimana con grande serenità, affronteremo un avversario che probabilmente è il più forte di tutta la serie B non solo del nostro girone, giochiamo in casa, con il nostro pubblico a sostenerci per 40’, lo hanno fatto sabato anche quando le cose non andavano bene, questa cosa ci fa grande piacere perchè li sentiamo e bisogna giocare anche per loro.” 




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »