16
Mag
2021

Niente miracolo, la WithU Bergamo retrocede in Serie B

Non riesce alla Withu Bergamo l’impresa di battere la Stella Azzurra Roma con 20 punti di scarto. Dopo 45’ di gioco i gialloneri si impongono 93-87, ma è un successo che non serve ad evitare l’ultimo posto nel girone Nero, e la conseguente retrocessione in Serie B. Spinti da Jones e Pullazi, autori di prove maiuscole (rispettivamente 38 e 34 punti), gli uomini di Calvani accarezzano il sogno della rimonta per 20’, per poi doversi arrendere alle folate di Thompson, 32 punti, e del duo Giordano-Rullo, cinici nella ripresa. I romani chiudono questa fase alle spalle dell’Edilnol Biella e si qualificano ai play-out, per la Withu c’è l’amarissimo finale, l’epilogo di una stagione complicata.

Sin dalle prime battute i gialloneri si appoggiano a Jones e Pullazi, mentre Roma ha come punto di riferimento Thompson (13-9 al 6’). I laziali giocano subito le carte Rullo e Marcius per mettere esperienza sul parquet, ma è il solito Jones che sigilla il primo quarto con la Withu avanti 23-21. I gialloneri piazzano un mini-break spinti da Zugno nei primi 4’ minuti del secondo periodo (33-25 al 14’), dando l’impressione di essere centrati ed assolutamente in partita; Stella Azzurra replica con sei punti consecutivi di Thompson, ma sotto canestro Pullazi è un’iradiddio, e con Jones scrive il +9 interno con il quale si va negli spogliatoi (44-35 al 20’).

replica horloges

La Withu sarebbe in media con il progetto-rimonta, ma dopo la sosta lunga riappare Thompson: otto punti praticamente consecutivi rimettono Stella Azzurra in scia (46-43 al 22’). La Withu si scompone in attacco, da fuori fatica a trovare il canestro anche se Masciadri si iscrive a referto per il nuovo +6 interno; il solito Thompson è un rebus irrisolto per la difesa di casa (54-52 al 30’), Stella Azzurra amministra il tempo a disposizione nonostante Jones e Pullazi siano gli ultimi a mollare (71-64 al 36’). Il gap tra le due formazioni non si allarga, allora la Withu decide di portare la gara al supplementare per tentare l’ultima disperata carta, ed in mezzo ad errori volontari dalla lunetta si arriva all’overtime (79-79 al 40’). Le speranze residue durano un paio di giri di orologio: non bastano gli ultimi canestri di Jones, Pullazi e Da Campo per riaprire i giochi, anche se al 45’ il tabellone recita 93-87. Vince la Withu Bergamo, ma non basta.

Withu Bergamo-Stella Azzurra Roma 93-87 d.t.s. (23-21, 44-35, 54-52, 79-79)

Withu Bergamo: Zugno 8 (4/7, 0/4), Jones 38 (6/13, 6/10), Da Campo 3 (1/4, 0/3), Pullazi 34 (7/10, 2/7), Seck (0/1); Parravicini, Masciadri 4 (2/2, 0/5), Vecerina 6 (2/5, 0/1), Bedini (0/1 da tre), Easley n.e., Riboli n.e., Aiello n.e.. All. Calvani

Stella Azzurra Roma: Giordano 15 (6/6, 0/1), Thompson 32 (5/12, 3/10), Nikolic 9 (4/8, 0/2), Pugliatti 2 (1/5), Thioune (0/3); Rullo 12 (1/1, 2/7), Menalo 2 (1/3), Marcius 8 (2/5), Visintin 4 (2/3, 0/2), Innocenti 3 (1/1 da tre), Ghirlanda n.e., Mabor n.e.. All. D’Arcangeli

Tiri liberi: Withu Bergamo 25/40, Stella Azzurra Roma 25/36

Rimbalzi: Withu Bergamo 56 (Pullazi 13), Stella Azzurra Roma 42 (Thompson 14)

Assist: Withu Bergamo 6 (Zugno, Jones 2), Stella Azzurra Roma (Thompson 4)

Usciti per 5 falli: Zugno, Bedini, Da Campo (Withu Bergamo), Nikolic, Thioune, Marcius (Stella Azzurra Roma)

Spettatori: gara disputata a porte chiuse

[Domenica 16 maggio 2021]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »