14
Mar
2021

La WithU Bergamo lotta ma sbatte contro la Tezenis Verona

Non basta una gara gagliarda alla Withu Bergamo, come l’ha definita coach Calvani nel post-partita, per strappare i due punti dall’AGSM Forum di Verona. La Tezenis si impone 84-78, dopo un match che ha visto Rosselli e compagni di fatto sempre avanti nel punteggio; Bergamo ha avuto il merito di non uscire mai dalla partita, riaprendo i giochi nel finale, ma Verona ha chiuso tutte le porte in faccia ai gialloneri. I padroni di casa mettono in mostra un Candussi immarcabile ed un Caroti altrettanto decisivo, per Bergamo ci sono i 18 punti a testa per Pullazi ed Easley ed i 10 assist di Zugno, seconda volta in stagione in doppia cifra in questa statistica. Chiuso il capitolo, se ne apre subito un altro: mercoledì 17 marzo al PalaAgnelli arriva l’Edilnol Biella: una sfida da non sbagliare assolutamente.

Dopo i primi minuti di equilibrio, in cui Bergamo si disimpegna bene, Verona piazza il primo break (14-9 al 6’). I gialloneri trovano un buon Da Campo, ma fanno i conti con Candussi, perfetto dopo i primi 10’ di gioco; anche la panchina di casa è protagonista, ed un ulteriore strappo manda Verona avanti 25-14 al primo mini-intervallo. Bergamo galleggia, Jones si fa sentire in attacco ma Rosselli e Greene fanno male dall’arco (35-23 al 14’). I gialloneri si rimboccano le maniche, ed arriva un lungo parziale favorevole che riapre la gara, dove i fari sono Zugno e Pullazi (41-35 al 17’). Anche in questo caso Verona rimanda al mittente i tentativi di aggancio, Tomassini sigla cinque punti rolex replica in fila per il nuovo +13 all’intervallo lungo (48-35 al 20’).

La Withu non molla, Easley replica colpo su colpo ai canestri degli avversari, ma il divario di fatto resta immutato. Bergamo ha il merito di non chinare il capo, e guidata da Zugno torna sotto la doppia cifra di svantaggio, prima del rush finale firmato Caroti, che mantiene inalterato il margine all’alba dell’ultimo quarto (66-53 al 30’). Easley e Vecerina danno speranze ai gialloneri, ma una girandola di tiri liberi spinge Verona al massimo vantaggio (74-59 al 35’). Sembra finita, ma l’orgoglio orobico esce prepotente: Zugno e Jones accorciano fino al -9, Pullazi riapre i giochi con la tripla del -6 (75-69 al 38’), ma dall’altra parte c’è il solito Candussi che ridà il +10 a Verona. Pullazi ed una tripla di Masciadri mettono Bergamo a 5 lunghezze di svantaggio con 30” da giocare, Verona non perde la testa e chiude il match con i liberi di Caroti e Severini. All’AGSM Forum finisce 84-78 in favore della Tezenis Verona.

Tezenis Verona-Withu Bergamo 84-78 (25-24, 48-35, 66-53)

Tezenis Verona: Tomassini 9 (2/3, 1/3), Greene 3 (0/1, 1/3), Severini 7 (1/3, 1/3), Jones 12 (2/2, 1/4), Candussi 24 (10/11, 1/1); Rosselli 9 (2/2, 1/2), Pini 4 (1/3), Caroti 14 (2/2, 2/2), Janelidze 2 (1/3, 0/1), Guglielmi n.e., Colussa n.e., Beghini n.e.. All. Ramagli

Withu Bergamo: Zugno 7 (3/4, 0/1), Jones 14 (2/5, 3/7), Da Campo 8 (4/5, 0/3), Pullazi 18 (3/4, 2/6), Easley 18 (7/9, 0/1); Masciadri 6 (1/1, 1/3), Vecerina 7 (2/7, 1/3), Bedini (0/1), Seck n.e., Parravicini n.e.. All. Calvani

Tiri liberi: Tezenis Verona 18/24, Withu Bergamo 13/19

Rimbalzi: Tezenis Verona 25 (Jones 7), Withu Bergamo 27 (Pullazi, Jones 5)

Assist: Tezenis Verona 23 (Tomassini 8), Withu Bergamo 16 (Zugno 10)

Usciti per 5 falli: Candussi (Tezenis Verona), Pullazi (Withu Bergamo)

Spettatori: gara disputata a porte chiuse

[Domenica 14 marzo 2021]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »