20
Dic
2020

La WithU Bergamo inciampa a Mantova

Non riesce a sbloccarsi la Withu Bergamo, che alla Grana Padano Arena cede solo nel finale al cospetto della Staff Mantova con il punteggio di 75-63. Un parziale sin troppo pesante per gli uomini di Calvani, che fino a 2’ dalla fine erano a -5, prima di mollare definitivamente dopo i canestri di James e Weaver, vero mattatore del match (25 punti e 11 rimbalzi). I gialloneri giocano una partita gagliarda per tutto il primo tempo, hanno la forza per risalire dopo il +11 interno sul finire del terzo quarto, ma non riescono a replicare all’ulteriore allungo dei virgiliani nell’ultimo periodo. Bene Purvis e Zugno, rispettivamente 18 e 16 punti, ma purtroppo la tanto attesa prima vittoria in campionato non arriva. Domenica 27 dicembre altra trasferta, questa volta in casa dell’Assigeco Piacenza, dove poter sfatare il tabù prima della fine del 2020.

L’inizio è di marca giallonera: arriva il primo break con i canestri di Easley e Pullazi (0-8 al 3’), ma i due lunghi spendono già nel primo quarto il loro secondo fallo. Calvani deve inventarsi quintetti con Da Campo da 4, ma la mossa paga; Mantova si appoggia a Weaver, che sotto i tabelloni fattura i primi 9 punti dei suoi e fa la voce grossa con un paio di giochi da tre punti. La gara si mette sui binari dell’equilibrio in chiusura di frazione (17-16 al 10’), e lo stallo si protrae per tutto il secondo quarto: Mantova resta avanti con JamesGhersetti e Weaver, Bergamo insegue sempre di misura e trova un Purvis che infila nove punti consecutivi. Le due triple di Zugno e Ghersetti chiudono il primo tempo sul 38-37 in favore dei padroni di casa.

Bergamo fatica a prendere il ritmo nella ripresa, Mantova trova il +6 con il solito Weaver, ma Purvis ed Easley accorciano nel giro di due possessi; l’allungo deciso arriva grazie a Bonacini, bravo a siglare otto punti consecutivi che danno il primo vantaggio in doppia cifra ai suoi (55-44 al 28’), ma Bergamo non si scompone. Arriva un controbreak di 0-7 per tornare a -4 alla sirena (55-51 al 30’), ed i canestri di Pullazi e Seck danno la parità a quota 55. Sono due triple di Bonacini Maspero a spaccare la gara (61-55 al 34’), Bergamo avrebbe tempo per organizzare il recupero ma non riesce ad avvicinarsi; Zugno riporta i gialloneri a -6 con meno di due minuti da giocare, ci pensano Weaver e James a sigillare il match con qualche secondo di anticipo sulla sirena di fine gara. Alla Grana Padano Arena finisce 75-63 in favore della Staff Mantova.

Staff Mantova-Withu Bergamo 75-63 (17-16, 38-37, 55-51)

Staff Mantova: Bonacini 18 (4/6, 2/3), James 13 (4/13, 1/8), Ferrara 1 (0/2, 0/1), Ghersetti 10 (2/5, 2/7), Weaver 25 (10/13, 0/2); Maspero 8 (2/4 da tre), Infante (0/1), Ziviani, Cortese n.e., Mirkovski n.e., Albertini n.e., Flan n.e.. All. Di Paolantonio

Withu Bergamo: Zugno 16 (4/10, 2/3), Purvis 18 (7/13, 1/6), Da Campo 6 (3/5, 0/2), Pullazi 9 (3/9, 0/3), Easley 9 (3/7); Seck 2 (1/4), Vecerina 3 (1/3, 0/2), Parravicini, Bedini, Masciadri n.e., Aiello n.e.. All. Calvani

Tiri liberi: Staff Mantova 14/26, Withu Bergamo 10/17

Rimbalzi: Staff Mantova 44 (Weaver 11), Withu Bergamo 47 (Easley 12)

Assist: Staff Mantova 16 (Bonacini 5), Withu Bergamo 11 (Zugno, Purvis 3)

Usciti per 5 falli: Pullazi (Withu Bergamo)

Spettatori: gara disputata a porte chiuse




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »