10
Feb
2021

La WithU Bergamo esce sconfitta dall’Allianz Cloud di Milano

Non riesce il tris alla Withu Bergamo, che nella 18^ giornata di campionato cede in casa dell’Urania Milano per 78-72. Una gara giocata bene solo a tratti per gli uomini di Calvani, che dopo aver messo la testa avanti grazie ad un importante terzo quarto, non concludono l’opera nella frazione finale. I padroni di casa sfruttano al meglio le occasioni avute, e con i canestri di Langston e Raivio nel momento cruciale del match si prendono i due punti in palio. Non bastano cinque giocatori in doppia cifra, guidati dai 17 di Easley: ora testa al prossimo impegno, domenica 14 febbraio, quando al PalaAgnelli arriverà la Novipiù JB Monferrato.

È L’Urania che scatta meglio dai blocchi: le triple di Benevelli e Bossi danno il primo vantaggio interno (10-5 al 4’), Bergamo impiega qualche giro di orologio per prendere le misure all’avversario, e dopo aver toccato il -9 inizia il recupero: due triple di Masciadri, con i canestri di Da Campo e Pullazi, permettono ai gialloneri di rimettersi in scia (22-20 al 10’). C’è tanto equilibrio all’interno di una gara non troppo bella; Easley impatta a quota 26, e regala il vantaggio alla Withu grazie ad uno dei tanti contropiedi (29-30 al 16’). Lo stesso Easley risponde a Piunti e Raspino, ma nel finale di frazione l’Urania piazza un mini-break con Benevelli e Raivio, che manda le squadre negli spogliatoi sul 41-35.

Come ad Orzinuovi, la Withu esce bene dall’intervallo lungo: Purvis è in palla, la difesa sale di livello ed i gialloneri restano attaccati nel punteggio (46-44 al 25’). Urania cerca ancora di scappare ma non lucra nulla da un nuovo +6, anzi è Bergamo che – con la solita – pazienza – ricuce lo strappo fino al pareggio di Easley, ed al sorpasso di Vecerina con una tripla a fil di sirena (56-59 al 30’). Montano inaugura l’ultimo quarto con un gioco da quattro, e poco dopo sigla il +5 interno; la Withu risponde con Pullazi e Vecerina per rimanere nel match, ma negli ultimi 4’ l’esperienza di Raivio e la presenza in mezzo all’area di Langston fanno la differenza. Arriva il +7 interno a 2’ dalla fine, la Withu non si dà per vinta e torna a -4, ma il tentativo di rimonta viene mortificato da Raivio, che mette il canestro del +6 con il quale si chiude la gara. All’Allianz Cloud finisce 78-72 in favore dell’Urania Milano.

Urania Milano-Withu Bergamo 78-72 (22-20, 41-35, 56-59)

Urania Milano: Bossi 12 (2/5, 2/7), Montano 11 (2/5, 2/4) Raivio 18 (7/12, 0/1), Benevelli 12 (4/4 da tre), Langston 12 (6/6); Raspino 5 (2/4), Piunti 8 (2/3, 1/1), Pesenato, Franco (0/1, 0/1), Chiapparini n.e., Valsecchi n.e., Cavallero n.e.. All. Villa

Withu Bergamo: Zugno 4 (0/2, 1/7), Purvis 13 (5/14, 0/3), Da Campo 11 (4/6), Pullazi 12 (1/3, 3/3), Easley 15 (7/9); Masciadri 6 (0/1, 2/2), Vecerina 11 (3/7, 1/3), Parravicini (0/1 da tre), Seck, Bedini. All. Calvani

Tiri liberi: Urania Milano 9/15, WithuBergamo 11/18

Rimbalzi: Urania Milano 36 (Raivio, Bossi 7), WithuBergamo 28 (Easley 6)

Assist: Urania Milano 20 (Bossi 6), WithuBergamo 17 (Zugno 4)

Usciti per 5 falli: Piunti, Langston (Urania Milano)

Spettatori: gara disputata a porte chiuse

[Mercoledì 10 febbraio 2021]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »