28
Feb
2021

La WithU Bergamo cala il tris, battuta anche la Staff Mantova!

La marcia della Withu Bergamo non si ferma, ed arriva la terza vittoria consecutiva, sesta nelle ultime otto gare. A cadere sotto i colpi di Zugno e compagni è la Staff Mantova, sconfitta 70-67 al PalaAgnelli. Una gara dai due volti per i gialloneri, che pagano un avvio non esaltante – soprattutto in difesa – per poi girare il match dal secondo quarto in avanti. Un’altra prova corale degna di nota, dove tutti gli effettivi a disposizione di Calvani portano il loro mattoncino per questo prezioso successo; la Withu lascia la compagnia di Biella sul fondo della graduatoria, e si avvicina al gruppone di squadre che la precede. Giovedì 4 marzo si torna subito in campo: a Treviglio va in scena il derby bergamasco contro la lanciata BCC, ma questa Bergamo sa di potersi giocare tutte le sue carte.

È Mantova a prendersi l’avvio, sfruttando al meglio la doppia dimensione di Weaver (2-7 al 3’); il parziale si allarga con i canestri di Ghersetti e Bonacini, e Calvani decide di attingere dalla propria panchina a piene mani. L’inerzia non cambia, Mantova resta in controllo anche se la Withu dà segnali di risveglio con Easley e Parravicini (9-18 all’8’); ci sono le triple di Cortese ed Easley a fissare il 16-24 al primo mini-break. C’è un’altra Bergamo nel secondo quarto, aggressiva in difesa e paziente in attacco: Vecerina e Masciadri riportano i gialloneri a -3 (23-26 al 13’), Pullazi pareggia a quota 28 sfruttando un paio di attacchi non perfetti dei virgiliani. Ci pensa Cortese con un gioco da quattro punti a rimettere Mantova avanti (28-32 al 16’), Pullazi resta perfetto dall’arco per tenere Bergamo a contatto e limitare la sfuriata di Bonacini. La Withu mette il naso avanti con Zugno, e Bedini chiude un gran secondo quarto dando ai suoi 4 lunghezze di vantaggio all’intervallo (40-36 al 20’).

La Withu non si ferma, Da Campo e Zugno firmano il +9, Mantova risponde con James e Weaver ma i gialloneri sono padroni del match (52-42 al 27’). Cortese manda un segnale, ma la difesa della Withu resta di primissimo livello con soli 9 punti concessi nei primi 8 minuti di quarto, anche gli ospiti sono duri a mollare (55-47 al 30’). Il parziale buono arriva ad inizio di ultima frazione: guidata da uno Zugno enciclopedico, la Withu scappa con le triple di Vecerina e Da Campo, Jones conclude il contropiede del +14 con 4’ da giocare che sa molto di game-set-match (65-51 al 36’). Ma, come detto, Mantova non cede, anzi: Di Carlo mette i suoi a zona, che trascinati da Cortese si riportano a sole 4 lunghezze di distacco con 90” sul cronometro. Succede un po’ di tutto nel finale, ma la Withu ha la testa per buttarsi su ogni pallone, ed un paio di rimbalzi offensivi tengono Mantova chiusa nella propria metà campo difensiva. Zugno fa +5 dalla lunetta, dall’altra parte accorcia Weaver, poi Parravicini sigla il 2/2 a 9” dalla sirena che chiude il match, perché il canestro di Bonacini serve solo per le statistiche. Al PalaAgnelli finisce 70-67 in favore della Withu Bergamo.

Withu Bergamo-Staff Mantova 70-67 (16-24, 40-36, 55-47)

Withu Bergamo: Zugno 14 (4/8, 1/3), Jones 8 (3/7, 0/5), Da Campo 8 (0/2, 2/5), Pullazi 8 (1/8, 2/6), Easley 13 (4/6, 1/2); Parravicini 7 (1/3, 1/2), Vecerina 6 (0/1, 2/2), Masciadri 4 (2/2, 0/1), Seck, Bedini 2 (1/2), Siciliano n.e., Aiello n.e.. All. Calvani

Staff Mantova: Bonacini 8 (4/4, 0/2), James 10 (3/10, 0/4), Ferrara 2 (1/2, 0/1), Ghersetti 3 (0/3, 1/4), Weaver 15 (6/8, 1/1); Maspero 3 (1/3, 0/1), Cortese 26 (2/3, 5/8), Infante (0/1 da tre), Ceron n.e., Ziviani n.e., Mirkovski n.e.. All. Di Carlo

Tiri liberi: Withu Bergamo 11/14, Staff Mantova 12/13

Rimbalzi: Withu Bergamo 43 (Easley 12), Staff Mantova 28 (Weaver 6)

Assist: Withu Bergamo 11 (Zugno 4), Staff Mantova 8 (Bonacini, Ferrara 3)

Usciti per 5 falli: Maspero, Ferrara (Staff Mantova)

Spettatori: gara disputata a porte chiuse




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »