14
Dic
2014

LA CO.MARK BB14 SI AGGIUDICA IL DERBY OROBICO

Serie B, girone B, 12’ giornata di andata

CO.MARK BERGAMO BASKET 2014-VIVIGAS ALTO SEBINO

77-63

(23-14, 23-19, 11-10, 20-20)

 

BB14: Bona 28, Cortesi 13, Mercante 8, Magini 1, Chiarello 11, Deleidi, Guffanti 2, Azzola 3, Zanelli 2, Masper 9.  All. Galli Alessandro

Statistiche di squadra: TL 21\25, T2 16\35, T3 8\18, rimb 34, ass 14, pp 12, pr 3

Alto Sebino: Centanni 14. Dri 2, Planezio 10, Truccolo 5, Squeo 5, Pasini, Di Gennaro, Meschino 7, Belloni 15, Spatti 5.  All. Crotti Alessandro

Statistiche di squadra: TL 12\18, T2 12\41, T3 9\24, rimb 34, ass 12, pp 11, pr 3

Arbitri sigg. Pansecchi e Sordi

 

E’ la Co.Mark BB14 ad aggiudicarsi il derby bergamasco valido per la 12’ giornata del campionato nazionale di serie B.

Dopo una partita condotta con autorevolezza per tutti e 40 i minuti, i gialloneri confermano le indicazioni già emerse da qualche settimana, con un gruppo in costante crescita e che sta trovando sempre più una propria identità di squadra e di gioco.

Palla a due con Magini-Bona-Mercante-Cortesi-Chiarello opposti a Centanni-Dri-Truccolo-Planezio-Squeo. Parte fortissimo la Co.Mark, che trascinata da Chiarello e Mercante allunga subito fino al 13-3, costringendo coach Crotti al suo primo timeout dopo meno di quattro minuti. La difesa giallonera è solida e quadrata, facendo forzare spesso un attacco Vivigas che trova nel solo Centanni un terminale offensivo affidabile. Una rocambolesca tripla di Bona sulla sirena chiude i primi dieci minuti con i gialloneri in vantaggio 23-14.

Nel secondo quarto il tema della partita non cambia, con Magini e compagni che gestiscono e dettano i ritmi che più si addicono alle caratteristiche BB14. Come già successo ad Urania sette giorni prima, è Cristiano Masper il protagonista del quarto: per il centro bergamasco 8 punti in un amen in attacco e una presenza in difesa sempre più determinante. La Co.Mark vola sul 42-23 grazie ai canestri di Cortesi, Bona e ad una tripla di Azzola che punisce la prima azione difensiva a zona degli ospiti. E’ ancora Centanni a trascinare i sebini, e le iniziative sue, di Planezio e Dri firmano il 46-33 con cui le due squadre vanno all’intervallo.

Cortesi e Mercante piazzano subito un minibreak di 5-0 che apre nel migliore dei modi un terzo parziale in cui si segnerà poco; Planezio ne mette 7 di fila (sui 10 realizzati nell’intero quarto dalla Vivigas) e tiene a galla i biancoblu, che non riescono ad alzare i ritmi della partita e subiscono la difesa dei padroni di casa. Masper e Chiarello fanno valere la loro esperienza nel confronto generazionale con il lungo sebino classe ’95 Spatti, mentre Magini è bravo e paziente nel leggere i diversi vantaggi offensivi creati dalla propria squadra.

Sul 57-43 Co.Mark comincia un ultimo quarto dove i padroni di casa gestiscono con lucidità la situazione, non scendendo mai oltre la doppia cifra di vantaggio. Belloni e Meschino provano a spingere all’ultimo assalto l’Alto Sebino, ma un Marco Bona ancora in grande spolvero (28 punti e 10\10 ai tiri liberi) risponde colpo su colpo. Derby che termina così, fra gli applausi del folto pubblico presente, 77-63 per i bergamaschi cittadini.

Vittoria importante quella centrata dalla Bergamo Basket 2014, che raggiunge all’ottavo posto, a quota 10 punti in classifica, le formazioni di Lecco e Crema, sconfitte rispettivamente a Desio e Bologna. E con un nuovo turno casalingo previsto per domenica prossima (ospite al CS Italcementi la Jadran Trieste), pensare di passare un sereno Natale è più che lecito…

 

Queste le parole del capitano Andrea Guffanti:Abbiamo giocato una buona partita, conducendo sempre con buon margine e, grazie soprattutto a una buona difesa, non permettendogli mai di rientrare in partita. Ora dobbiamo subito pensare alla partita di settimana prossima con Trieste e cercare di continuare a giocare come stiamo facendo.

 

Molto soddisfatto anche il presidente Massimo Lentsch: “Vincere un derby dà sempre una sensazione piacevole, complimenti alla squadra e allo staff tecnico per essere stati in grado di condurre la gara per tutta la sua durata. Non dobbiamo sederci sugli allori e continuare a lavorare sodo, ricordiamoci che il nostro obiettivo è quello di raggiungere i playoff.”

 

12’giornata di andata, Serie B, girone B

TFL Arzignano-Urania Milano                                                56-87

Eternedile Bologna-Pall. Crema                                              89-65

Tramec Cento-Friuladria Pordenone                                     85-62

GSA Udine-Gagà Orzinuovi                                                     88-79

Rimadesio Desio-Bk Lecco                                                      71-67

Franco Robert Trieste-Contadi Castaldi Montichiari        59-70




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »