28
Feb
2022

Il commento di coach Cagnardi: “Una vittoria dedicata a Noi!”

Il giorno dopo la grande rimonta, culminata col successo interno contro l’Allianz Bank Bologna, coach Cagnardi esprime le sue considerazioni sulla gara. Con un pensiero rivolto alla città ed ai tifosi, che ieri hanno spinto la squadra verso una bellissima vittoria:

“La partita di ieri non è stata la migliore tecnicamente: non abbiamo espresso una pallacanestro di qualità, non siamo stati continui offensivamente nella circolazione di palla e nel ritmo, difensivamente abbiamo subito oltremodo il loro gioco interno ed abbiamo perso in troppe occasioni i loro terminali offensivi designati. Qualcuno dei nostri ragazzi era troppo nervoso, qualcuno ha pagato in errori la condizioni precaria, qualcuno ancora ha dovuto giocare una partita di sola dedizione senza avere nulla per sé. Però… Però dall’inizio della stagione abbiamo giocato i primi 10 minuti veri con Bergamo a sostenerci, con un palazzo che ha risposto presente e lo ha fatto solo per passione verso la pallacanestro e rispetto per una squadra che sarà limitata, corta e giovane, ma che è capace di commuoversi per una vittoria, per una partita vinta finalmente assieme a qualcuno che ci ha trasmesso energia e fiducia, riconoscendo l’impegno messo nonostante la situazione difficile e il punteggio che diceva game over!

Questa è dedicata a Noi, dove per Noi intendo tutti i presenti, perché ne avevamo un po’ tutti bisogno, avevamo bisogno di poterci ricordare quanto è bella, entusiasmante ed unica la pallacanestro. Credo fortemente che Bergamo abbia un’anima cestistica importante nei valori e nei numeri, sopita dalle ultime stagioni vissute tra troppi problemi dentro e fuori dal campo, da una pandemia che ha tenuto le persone lontano dal palazzetto e da risultati che purtroppo non hanno aiutato, ma che bisogna accettare perché fanno parte del gioco. Bergamo sembra non creda più nella pallacanestro, ma ieri ci abbiamo creduto insieme e ci siamo stretti in un abbraccio spontaneo e genuino che ci ha fatto sentire forti e non più soli. Ringrazio per questo tutti i presenti, partendo dai Fo de Co che dal primo giorno ci sono stati vicini, ma includendo tutto il palazzetto che ha fatto uno sforzo e che è stato, al pari dei miei ragazzi, l’artefice di una splendida vittoria! Questo è un campionato sporco e difficile che non sempre ci ha visto pronti ed attrezzati a certi tipi di battaglie, ma il percorso è ben chiaro e riporterà Bergamo ad avere un’identità che sembrava persa. Ieri abbiamo capito che il basket in questa città ha ancora senso di esistere!”

[Lunedì 28 febbraio 2022]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »