08
Dic
2019

BERGAMO VIENE SCONFITTA DA CAPO D’ORLANDO

Non riesce a Bergamo il blitz in casa dell’Orlandina Capo d’Orlando. I siciliani si impongono nel delicato scontro-salvezza con il punteggio di 67-54: una gara che Bergamo ha ben interpretato nei primi 12 minuti di gioco prima che i padroni di casa prendessero in mano le redini dell’incontro, trascinati dalla verve di Marco Laganà, MVP dell’incontro con 20 punti. I buoni segnali per gli uomini di Calvani arrivano dai soliti Zugno ed Allodi, e pure dal recupero di Carroll, ristabilitosi dalla distorsione al ginocchio sinistro di tre settimane fa. Bergamo non riesce a porre fine alla striscia negativa che dura da nove turni, e si trova ora davanti il derby contro la BCC Treviglio nell’ultima giornata di andata.

Si segna col contagocce in apertura di gara (8-8 al 5’), con Bergamo che è brava a replicare ai canestri di Johnson con Zugno. I gialloneri riescono a prendersi un piccolo vantaggio a cavallo tra i due quarti (15-17 al 10’), ma dal +4 cambia la partita: Capo d’Orlando piazza un break di 12-0 sfruttando il prolungato black-out di Bergamo. Il solo Zugno, sul finale, riesce a tenere i compagni in partita con due triple importanti, anche se i siciliani non mollano la presa e chiudono il primo tempo avanti 33-25.

Bergamo c’è in avvio di terzo periodo, ed i due stranieri tengono i gialloneri a contatto (39-33 al 24’). Arriva però il secondo break, quello che risulterà decisivo: Bellan, Lucarelli e Laganà portano i suoi al massimo vantaggio sul +14, ritoccato prima da Mobio e poi da Kinsey in chiusura di frazione, con la prima tripla della serata per Capo d’Orlando (52-36 al 30’). Bergamo ci prova, Allodi e Bozzetto sono protagonisti del mini-break che vale il -11, ma arrivano in sequenza le triple di Mobio e Laganà a spegnere ogni idea di rimonta (64-47 al 36’). Bergamo risponde con la stessa moneta grazie a Carroll, ma è troppo tardi. Al PalaFantozzi finisce 67-54 in favore dell’Orlandina Capo d’Orlando.

Orlandina Capo d’Orlando Bergamo 67-54 (15-17, 33-25, 52-36)

Orlandina Capo d’Orlando: Laganà 20 (5/9, 1/8), Kinsey 12 (4/5, 1/2), Lucarelli 2 (1/2, 0/2), Bellan 4 (1/5, 0/3), Johnson 10 (5/9); Mobio 13 (2/6, 2/3), Querci 1 (0/1, 0/1), Donda 5 (2/4), Galipò, Triassi, Neri, Ani. All. Sodini

Bergamo: Zugno 16 (3/7, 3/10), Lautier-Ogunleye 3 (1/5, 0/4), Carroll 15 (2/2, 2/3), Bozzetto 3 (1/4, 0/1); Parravicini 4 (0/1, 0/1), Marra (0/5), Costi (0/2), Dieng (0/1 da tre), Crimeni n.e., Aristolao n.e.. All. Calvani

Tiri liberi: Orlandina Capo d’Orlando 15/25, Bergamo 15/26

Rimbalzi: Orlandina Capo d’Orlando 43 (Laganà 10), Bergamo 38 (Lautier-Ogunleye 7)

Assist: Orlandina Capo d’Orlando 14 (Laganà 6), Bergamo 11 (Bozzetto, Zugno 3)

Usciti per 5 falli: nessuno

Spettatori: 900

Guarda la conferenza stampa post-partita di Marco Calvani

 

[Domenica 8 dicembre 2019]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »