11
Gen
2020

BERGAMO VA AD UN PASSO DALLA RIMONTA FINALE CONTRO LATINA

Bergamo sfiora la rimonta finale sulla Benacquista Latina, ma deve lasciare strada ai pontini, che espugnano il PalaAgnelli con il punteggio di 75-79 nella 17^ giornata di Serie A2 Old Wild West. Una gara che Pepper e compagni comandano praticamente per tutti i 40’ di gioco, ma dove una caparbia Bergamo riesce a giocarsi la posta in palio fino in fondo, recuperando quasi tutti i 14 punti di svantaggio maturati ad inizio ultimo quarto. Nelle file giallonere spiccano i 20 punti di Zugno nel giorno dell’esordio di Jackson, che mostra sprazzi di talento; Bergamo resta a quota 6 punti in classifica, e mercoledì 15 gennaio, sempre al PalaAgnelli, se la vedrà con la lanciatissima Novipiù Casale Monferrato.

La gara si infiamma dopo 3’ in cui non segna nessuno, Pepper e Musso regalano il primo vantaggio agli ospiti in risposta al buon avvio di Bozzetto (4-9 al 5’). Bergamo resta attaccata con un paio di jumper di Zugno e con i primi punti di Jackson, Latina cerca di scappare nuovamente con Bolpin e Cassese, che regalano ai suoi il +7 a fine primo quarto (11-18 al 10’). Bergamo prova a sciogliersi in attacco anche se le percentuali al tiro restano basse, Latina resta avanti nonostante un fallo antisportivo fischiato a Cassese (16-22 al 13’); i pontini sfruttano al meglio il buon momento di Pepper per incrementare il margine, ma Bergamo rialza la testa con Zugno e la prima tripla di Jackson (26-30 al 16’). Gramenzi ferma il gioco e rimette in campo i suoi titolari, e la mossa si rivela fruttuosa, perché Ancellotti sotto canestro detta legge e propizia il nuovo mini-allungo esterno, che vale il +7 all’intervallo lungo (30-37 al 20’).

Nella ripresa Bergamo la mette sulla grinta, dopo il botta e risposta AllodiMoore torna a -3 grazie alle triple di Jackson e Carroll, ma Latina replica alla grande con tre triple consecutive per il massimo vantaggio esterno (43-55 al 27’). Calvani urla, Bergamo alza la testa con Carroll e Costi per ridurre il gap, e Moore sulla sirena rimette nove lunghezze tra i suoi e Bergamo (49-58 al 30’). Latina accelera i tempi, Raucci e Pepper firmano il nuovo +14 con 7’13” da giocare; Calvani si gioca le ultime carte, Bergamo sprigiona lo sforzo per tornare sotto la doppia cifra di svantaggio (64-73 al 37’), e piazza un break di 10-0 in cui è protagonista Parravicini con due triple, l’ultima delle quali vale il -1 a 11” dalla sirena. Romeo sigla immediatamente il +3 per Latina, che manda Carroll in lunetta. L’americano fa 1/2, il rimbalzo premia i gialloneri, che dopo la rimessa in attacco hanno la palla del sorpasso con Jackson, ma la sua tripla si schianta sul ferro insieme ai sogni di vittoria. Musso chiude la sfida con un 2/2 dalla linea dei liberi, al PalaAgnelli finisce 75-79 in favore della Benacquista Latina.

Bergamo-Benacquista Latina 75-79 (11-18, 30-37, 49-58)

Bergamo: Zugno 20 (5/6, 1/4), Jackson 13 (2/3, 3/6), Carroll 15 (3/7, 2/7), Allodi 7 (2/2, 1/5), Bozzetto 9 (2/5, 0/2); Costi 4 (2/2, 0/4), Marra (0/2), Parravicini 7 (2/4 da tre), Crimeni n.e., Aristolao n.e., Dieng n.e.. All. Calvani

Benacquista Latina: Romeo 6 (3/6, 0/1), Musso 8 (0/1, 2/5), Pepper 18 (5/9, 2/5), Moore 14 (2/8, 3/5), Ancellotti 13 (6/12); Bolpin 10 (1/4, 2/2), Di Pizzo 2 (1/3), Cassese 2 (0/1), Raucci 6 (2/5), Di Prospero n.e.. All. Gramenzi

Tiri liberi: Bergamo 16/19, Benacquista Latina 12/16

Rimbalzi: Bergamo 45 (Bozzetto 19), Benacquista Latina 30 (Ancellotti 8)

Assist: Bergamo 11 (Jackson 4), Benacquista Latina 10 (Romeo 3)

Usciti per 5 falli: Moore (Benacquista Latina)

Spettatori: 650

Guarda la conferenza stampa post-partita di Marco Calvani

 

[Sabato 11 gennaio 2020]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    «
    »