22
Dic
2019

BERGAMO NON REGGE L’URTO DI SCAFATI

Pesante battuta d’arresto per Bergamo, che esce sconfitta dal PalaMangano di Scafati con il punteggio di 117-84 nella 14^ giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West. Una gara che ha avuto storia per i primi 10’, nonostante l’avvio rabbioso dei padroni di casa, volati fino al +13; Bergamo ha avuto la forza di tornare a -3, ma dal secondo periodo in poi non c’è stata partita. Scafati trova nel duo FrazierStephens, 37 e 23 punti rispettivamente, le due colonne su cui poggiarsi – ma tutto il collettivo è protagonista – mentre per Bergamo si salva Allodi, 18 punti e uno degli ultimi a mollare. Bergamo resta in coda alla classifica del girone Ovest, e nell’ultima gara dell’anno ospiterà la Bertram Tortona al PalaAgnelli, cercando di trovare sé stessa e quel successo che manca dal lontano 19 ottobre.

Dopo qualche errore nelle primissime fasi di gara, Scafati allunga grazie alle triple di Frazier e Rossato (19-6 al 5’). Calvani, che ha già messo i suoi a zona, trova però buone risposte: due triple di Carroll ed i canestri dal pitturato di Allodi rimettono Bergamo in scia a -3, prima dell’ultima sfuriata del quarto a firma Crow e Frazier (29-23 al 10’): Nel secondo quarto Scafati prende il largo e non si guarda più indietro: Frazier imperversa con le sue folate, Stephens sotto canestro prende tutto e in 3’ i gialloblu si trovano a +16 (41-25 al 13’). Bergamo si rialza parzialmente con un mini-break, utile per tornare a -10, ma la seconda metà di frazione è tutta di marca casalinga: Stephens è indemoniato, Frazier e Rossato colpiscono dall’arco per il 63-40 di metà partita, che sa già di verdetto anticipato.

Scafati non molla il piede dall’acceleratore, nemmeno nel terzo periodo, portandosi a +30 con i suoi califfi, per Bergamo la reazione arriva dai canestri di Zugno, Lautier-Ogunleye ed Allodi, ma al 30’ il parziale resta largamente a favore dei campani (85-61). Nell’ultimo periodo Bergamo non tiene più e Scafati allunga ulteriormente, fino a sfondare quota 100 ed esultare con anticipo. Al PalaMangano finisce 117-84 in favore della Givova Scafati.

Givova Scafati-Bergamo 117-84 (29-21, 63-40, 85-61)

Givova Scafati: Frazier 37 (9/13, 4/7), Rossato 17 (4/5, 3/6), Tommasini 2 (1/2, 0/3), Lupusor 4 (2/4, 0/2), Stephens 23 (10/14); Crow 6 (1/1, 1/5), Portannese 12 (4/5, 1/4), Fall 6 (3/4, 0/1), Markovic 6 (2/2, 0/1), Spera 4 (0/1). All. Perdichizzi

Bergamo: Zugno 12 (2/8, 3/8), Lautier-Ogunleye 15 (4/7, 1/5), Carroll 10 (2/6, 2/5), Costi 7 (2/2, 1/4), Allodi 18 (6/8, 2/4); Parravicini 9 (2/2, 1/3), Marra 12 (4/7, 1/2), Bozzetto n.e., Crimeni n.e., Aristolao n.e.. All. Calvani

Tiri liberi: Givova Scafati 18/22, Bergamo 7/12

Rimbalzi: Givova Scafati 44 (Frazier 13), Bergamo 34 (Costi 8)

Assist: Givova Scafati 25 (Tommasini, Frazier 6), Bergamo 18 (Zugno 8)

Usciti per 5 falli: nessuno. Espulso Carroll (fallo tecnico + fallo antisportivo)

Spettatori: 900

 

Guarda la conferenza stampa post-partita di Marco Calvani

 

[Domenica 22 dicembre 2019]




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »