L’ennesimo finale punto a punto stavolta non sorride alla Co.Mark BB14, uscita sconfitta a testa alta dallo scontro fra titani andato in scena all’Italcementi. Un plauso ad entrambe le squadre per aver dato vita ad una partita dai contorni di play-off, per intensità e agonismo. Resta il rammarico di non aver incamerato punti in classifica, dopo una solida prova, soprattutto difensiva. Il risultato, 58-59, premia invece Orzinuovi, capace di trovare i punti fondamentali per il successo dalle mani dei due grandi ex, Scanzi e Bona, autore quest’ultimo del canestro decisivo.

Orzinuovi parte forte, Bona dà il primo allungo ospite (2-8 al 2’). I bresciani controllano bene a rimbalzo e cercano subito di indirizzare sui propri binari la partita (4-12 al 4’). Dopo un time-out chiamato da Ciocca, la Co.Mark BB14 riprende fiducia con Ghersetti, che inizia nel suo consueto lavoro sotto i tabelloni, e la zona porta i bresciani a forzare qualche conclusione. Cazzolato fa esplodere l’Italcementi con i suoi primi tre punti del campionato (9-12 al 6’). Gli animi si scaldano quando Ghersetti, dopo un mancato fischio a proprio favore, si vede sanzionato un fallo tecnico, dal quale Orzinuovi lucra solo un punto dalla lunetta con Bona. È Scanzi, da tre, a riaprire il solco (9-16 all’8’). Chiarello risponde da sotto, ma i bresciani colpiscono ancora dall’arco con Touré, e con il punteggio di 11-19 si va alla prima pausa.

Mario Ghersetti inizia energicamente il secondo periodo con quattro punti consecutivi, ben supportato da Planezio (17-23 al 12’). Contro la zona di Ciocca i bresciani trovano continuità da tre con Ruggiero, ma i gialloneri sono assolutamente in partita, e piazzano un parziale di 10-2 (27-28 al 14’). La partita è surriscaldata anche da qualche fischio/non fischio arbitrale, e ci pensa Ghersetti, con un gran canestro, a dare il primo vantaggio alla Co.Mark BB14 sul 29-28. Si va avanti punto a punto, Planezio è in serata (36-32 al 18’), e pure Squeo si iscrive al match con un paio di liberi. In difesa la Co.Mark BB14 fa la differenza, oscurando il canestro a Orzinuovi, e prolungando il parziale a favore (40-32, con canestro di Milani da highlight). Il quarto finisce con un tiro libero di Perego e una super stoppata di Squeo a Ruggiero. All’intervallo lungo è 40-33 Co.Mark BB14.

Quattro punti filati di Zambon ad inizio terzo quarto permettono a Orzinuovi di rimanere a contatto, ma Squeo e Ghersetti sono particolarmente ispirati, e coach Crotti è costretto a chiamare un time-out per ordinare le idee ai suoi (46-37 al 23’). La chiave della partita sta nella gran difesa della Co.Mark BB14, che dopo i primi dieci minuti ha cominciato a funzionare al meglio. I bresciani provano a ricucire (47-42 al 26’), con paio di canestri di Cantone, costringendo Ciocca a fermare il gioco, dopo un paio di attacchi un po’ frettolosi. Cantone mette il -2 dall’angolo con una tripla allo scadere dei 24”, Perego impatta a quota 47. Berti replica con due punti in post basso (ormai marchio di fabbrica), un contropiede chiuso da Pullazi ridà il +4 alla Co.Mark BB14. Le maglie nella metà campò giallonero si stringono forte, e il tabellone recita 52-48 prima degli ultimi dieci minuti.

L’adrenalina è a livelli altissimi, e per un minuto abbondante ad inizio periodo non si segna. Milani sblocca il punteggio con una bella entrata, Bona fa 3/3 dalla lunetta (54-51 al 32’). La Co.Mark BB14 perde due palloni consecutivi in attacco, ma non paga in difesa, costringendo i bresciani a scelte forzate. Chiarello segna da sotto il +5, prima che Touré piazzi una stoppata di puro atletismo a Ghersetti. Si procede a sprazzi (56-51 al 36’), il gioco risente un po’ della tensione, come è giusto che sia, e il canestro si fa piccolo per entrambe. Touré dalla lunetta fa 2/2, e con 3 minuti da giocare Orzinuovi è solo a un possesso di distacco (56-53). Cantone, dopo una serie di errori, infila il -1 con 80” sul cronometro. Ciocca è costretto a chiamare un altro time-out dopo un fallo in attacco dei suoi, e sull’azione successiva Scanzi mette il jumper del sorpasso (56-57 con 32” sul cronometro). Ghersetti risponde da campione per il contro-sorpasso Co.Mark BB14, Orzinuovi ha in mano il possesso della vittoria, dopo un time-out di Crotti, e Bona in entrata rimette la freccia per i suoi. Con quattro secondi da giocare la Co.Mark BB14 affida a Milani il tiro per vincere, ma la conclusione finisce sul ferro. Vince Orzinuovi, facendo esplodere lo spicchio di curva dei propri tifosi. Per la Co.Mark BB14 restano gli applausi. Ora testa a Padova.

Co.Mark BB14-Agribertocchi Orzinuovi 58-59 (11-19, 40-33, 52-48)

Co.Mark BB14: Berti 11 (5/7, 0/5), Milani 5 (2/7, 0/2), Planezio 8 (2/3, 1/6), Ghersetti 14 (6/13, 0/4), Pullazi 5 (2/5, 0/1); Cazzolato 6 (2/6 da tre), Chiarello 4 (2/3, 0/1), Squeo 5 (1/3), Bedini n.e., Oliva n.e.. All. Ciocca

Agribertocchi Orzinuovi: Cantone 12 (3/3, 2/4), Bona 13 (3/6, 1/5), Scanzi 9 (2/4, 1/4), Piunti 2 (0/1, 0/2), Zambon 7 (3/4); Touré 5 (0/2, 1/4), Perego 5 (2/8, 0/1), Valenti 2 (1/2), Ruggiero 4 (0/3, 1/1), Lorenzetti. All. Crotti

Tiri liberi: Co.Mark BB14 9/12, Agribertocchi Orzinuovi 13/18

Rimbalzi: Co.Mark BB14 40 (Ghersetti 10), Agribertocchi Orzinuovi 37 (Zambon 9)

Assist: Co.Mark BB14 11 (Berti 4), Agribertocchi Orzinuovi 7 (Bona, Cantone 2)

Usciti per 5 falli: Nessuno

Spettatori: 900

 

Dopo la grande rimonta di Scandiano, culminata con la vittoria al supplementare, per la Co.Mark BB14 arriva l’esame più difficile, ovvero quello rappresentato dall’Agribertocchi Orzinuovi. I bresciani sono nel gruppetto che comanda la classifica, assieme a Cento, Padova e alla Co.Mark BB14, con 4 vittorie e una sconfitta (63-60 in casa della Rekico Faenza)

La squadra allenata da coach Crotti – arrivato a Orzinuovi dopo la buona stagione scorsa passata a Costa Volpino – ha talento, esperienza, nonché dieci giocatori da rotazione; a ragione, l’Agribertocchi è una delle grandi candidate al salto di categoria.  Lo starting five è composto da Cantone in cabina di regia (9,2 punti e 4 assist di media a partita), la guardia Ruggiero (11,75 punti a partita), il grande ex Scanzi, ala piccola titolare (11 punti di media, ma 20 punti domenica scorsa contro Costa Volpino), i lunghi Piunti, arrivato da Lecco (9 punti e 7 rimbalzi di media) e l’esperto Perego (9,2 punti e 5,4 rimbalzi a partita). La panchina – come detto – è lunga e di qualità: come cambio del playmaker c’è Touré, classe 1992 ma con un’esperienza a Milano in serie A, la guardia Bona, altro ex della partita, che viaggia a 12,75 punti di media, il giovane Lorenzetti, classe 1995, sbarcato quest’anno da Iseo, e i veterani Valenti e Zambon nel reparto lunghi.

È un derby, nonostante non si tratti di una partita tra due squadre della stessa provincia, ma per rivalità e precedenti lo cataloghiamo in questo modo. Anche coach Ciocca è dello stesso avviso: <<Sì, un derby, visti i numerosi incroci della passata stagione, sempre corretti e combattutissimi. È una partita sicuramente importante, ma non determinante, perché siamo solo alla sesta di campionato. Ma ci teniamo a fare bene, poiché ci siamo allenati con grande concentrazione. Orzinuovi è una delle squadre più forti dell’intera categoria, per questo vogliamo fare bella figura. Il nostro tour de force continua; il calendario ci ha messo di fronte finora squadre che possono tranquillamente andare ai play-off, e in queste condizioni – e con questa classifica – sono soddisfatto del lavoro svolto finora.>>

Lo scorso anno Co.Mark BB14 e Orzinuovi si sono incontrate sia in regular season (1-1 il bilancio, con vittoria dei gialloneri all’andata 68-65 e successo dei bresciani al ritorno, 69-58) che in una vibrantissima serie di semifinale playoff, quando i ragazzi di coach Ciocca ebbero la meglio, chiudendo la serie 3-1 a proprio favore.

Arbitri dell’incontro Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Francesco Praticò di Reggio Calabria.

Palla a due domenica 6 novembre alle 18.00, presso il Centro Sportivo Italcementi di Bergamo.

Si è svolta ieri la prima riunione del Consiglio Direttivo di Lega Nazionale Pallacanestro, dopo le elezioni dello scorso 22 ottobre che hanno riconfermato Pietro Basciano al vertice della Lega, in qualità di Presidente.

Otto sono stati i membri del Consiglio eletti dalle 61 società che hanno partecipato alle consultazioni. Per la serie A2 nominati Armando Buonamici (Eurobasket Roma), Altero Lardinelli (Aurora Basket Jesi), Marco Martelli (AS Junior Libertas Pallacanestro Casale Monferrato) e Paolo Vazzoler (Universo Treviso Basket), mentre per la serie B nomima per il Presidente della Co.Mark BB14 Massimo Lentsch, Giorgio Bertani (Basket 2000 Reggio Emilia), Giampiero Cardelli (MontecatiniTerme Basketball) e Vito Quinto (Lions Basket Bisceglie).

Una nomina importante per Massimo Lentsch, soddisfatto al termine della riunione, al quale è stato chiesto il compito di fungere da “collante” per quanto riguarda i club di serie B di Lombardia, Piemonte e Veneto.

 

La Co.Mark Bergamo Basket 2014 annuncia un importante ingresso nell’organigramma societario. Stefano di Prampero, 52 anni, è stato nominato nuovo General Manager della società bergamasca, incarico che ricoprirà fino al termine della stagione in corso.

Di Prampero avrà il compito di seguire l’aspetto sportivo ed organizzativo in modo operativo, affiancando e coadiuvando il direttore sportivo, Sergio Zonca, e Marcello Filattiera, che seguirà più da vicino le dinamiche legate al mercato dei giocatori.

Il Presidente di Co.Mark Bergamo Basket 2014, Dott. Massimo Lentsch, esprime soddisfazione per l’operazione: <<Con l’arrivo di Stefano di Prampero viene rafforzata la struttura del management, e viene in questo modo garantita la presenza a tempo pieno di una figura per tutti gli aspetti gestionali della squadra. Marcello Filattiera rimane in un ruolo strategico, quale è quello del mercato.>>

Anche Cesare Ciocca si accoda alle parole del Dott. Lentsch: <<Ho avuto modo di lavorare a stretto contatto con Stefano un paio di stagioni fa a Pordenone, e lo ritengo una persona molto valida dal punto di vista tecnico e umano. Essendo un ex giocatore, conosce le dinamiche dello spogliatoio e di una squadra. L’augurio è quello di proseguire nel percorso fin qui intrapreso, sia a livello personale che a livello di squadra. Voglio inoltre esprimere tutta la mia gratitudine a Marcello Filattiera per il lavoro svolto lo scorso anno.>>

Prosegue a gonfie vele il percorso delle due formazioni bergamasche impegnate nel campionato regionale U20, con le compagini BB14 e Virtus Isola ancora imbattute dopo tre giornate. Per i ragazzi classe 1998 di Andrea Vicenzutto ed Emanuele Dorini vittorie interne con Colognola (111-35) e Chiari (90-56) ed affermazione esterna sul campo della Ju.Vi Cremona (78-72), mentre per il gruppo 1999-2000 di Paolo Maffioletti e Mauro Cataldo tris di vittorie: a Romano Lombardo (101-58) ed Orzinuovi (54-51) e successo casalingo contro la Ju.Vi (88-78).

Bilancio di 2 vittorie e 3 sconfitte al termine del girone di andata della prima fase per il gruppo U18 Eccellenza, sconfitta nell’ultimo turno a Cernusco (38-45).

Due vittorie e una sconfitta nel campionato U14 Élite per il gruppo 2003 di Gian Marco Petitto, che dopo la sconfitta dell’esordio a Cantù (47-93), ha regolato fra le mura amiche i parietà di Cusano (59-36) e Gallarate (79-72 dopo un tempo supplementare). Una vittoria e una sconfitta il bilancio nel campionato U15 provinciale, frutto del blitz a Calolziocorte (59-31) e dello stop interno contro Chiavenna (44-71).

L’U13 di Emanuele Dorini – gruppo 2004 – si impone nelle prime due gare del girone, 117-12 a Treviolo e 105-13 contro Stezzano, ben figurando anche nel doppio campionato U14 (85-26 ad Almenno San Salvatore e 37-65 contro Calolziocorte).

Campionato U13 Regionale che ha visto il gruppo 2004-2005 di Gianluca Rota esordire a Robbiate (85-28 per i lecchesi), mentre vittoria per i piccoli 2005 di Paolo Maffioletti sul campo di Presezzo (97-18).

Nella prossima settimana partiranno i campionati minibasket, categorie Esordienti e Aquilotti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »