Dalmine –  FerrettiCasa sponsor per un triennio, Paolo Ferrari nuovo Responsabile Relazioni Esterne e Istituzionali. Due novità in una per la Bergamo Basket 2014, che nella sede del nuovo partner oltre alla nuova sopramaglia presenta anche i due innesti invernali sul parquet Edoardo Roveda e Andrea Caridi.
“Non la chiamiamo sponsorizzazione, perché la vediamo come doppia opportunità: alla società cittadina ci lega la passione per lo sport e per la mia famiglia, il basket è sempre stato il primo sport da praticare e vedere”, la presentazione del padrone di casa, Francesco Ferretti, nella sede di Dalmine. “Una collaborazione che ci unirà per almeno tre anni, sperando in sviluppi futuri”.
“Da appassionato e presidente la mia intenzione è che Bergamo continui a fare basket in un certo modo, mettendo basi solide per costruire qualcosa sul lungo periodo. Con FerrettiCasa c’è condivisione nella voglia di pallacanestro insieme: una fusione d’intenti figlia della passione comune, che è diversa dall’interesse, il commento di Enzo Galluzzo, Presidente di BB14 .

“Un matrimonio spontaneo, frutto di valori comuni. Il mio compito è prendere decisioni per far funzionare le cose e tramite Paolo Ferrari abbiamo avuto l’onore di conoscere la famiglia Ferretti. Una piacevole scoperta: la passione, unita a un pizzico di follia e alla condivisione di intenti, può permetterci di toglierci soddisfazioni”, rimarca Alberto Zanga, Club Manager BB14. “L’intenzione è porre le basi perché Bergamo in futuro possa respirare un ambito più importante di quello attuale. Il supporto e la vicinanza di FerrettiCasa ci consente di non mollare mai, vista la vicinanza in momenti non facili. I dirigenti passano, la società resta: Bergamo ha una storia che viviamo tutti i giorni attraverso il team manager Franco Meneghel e la preparatrice atletica Elisa Menti, la garanzia che i valori continuino a essere espressi e rispettati in campo. Il roster è fatto prima di persone che di atleti”, continua Zanga.
La nuova figura societaria si presenta, promosso da referente dei Fo’ de Cò, la tifoseria organizzata vicina al club giallonero: “Per me è il coronamento di una passione nata nel 2014, all’atto di fondazione della società. All’Italcementi fu amore a prima vista ed è cresciuto sempre di più: darò il massimo per aiutare società e squadra”, le dichiarazioni del nuovo Responsabile Relazioni Esterne e Istituzionali.

Infine, i due nuovi del roster, entrambi classe ’98, che hanno già esordito sabato scorso contro Desio in casa. Edoardo Roveda è il play (ex Pavia, si allenava con Legnano) con compiti soprattutto di contenimento (“Mette pressione all’avversario, forte difensivamente, toglie serenità alla cabina di regia avversaria, un grande ragionatore con senso geometrico”): “Ringrazio il club per l’opportunità, sono qui per la storia importante di Bergamo dal punto di vista sportivo, è un onore e un piacere giocare per società e città. Il supporto della società e degli sponsor sono fondamentali per le motivazioni, non solo per una questione economica”. Chiude l’ala-centro Andrea Caridi, proveniente dalla Virtus Siena: “Appena ricevuta la proposta l’ho accettata volentieri. Sono lieto della scelta, l’obiettivo è chiaro e daremo il massimo per poterlo centrare”. Roveda ha alle spalle 10 annate da senior (3 in C Silver, 5 in B e 2 in A2) tra Legnano (Knights, ABA e Sangiorgese) e Reggio Calabria. Caridi, dopo le giovanili tra Lendinara e Ferrara (Vis 2008), dal 2016 a oggi ha giocato con Kleb Ferrara in A2, Carrè, Arzignano, Cestistica Verona, Green Basket Palermo (B), Olimpia Lumezzane e LG Castelnovo.

La Co.Mark BB14 informa che da ieri – lunedì 14 novembre – è possibile acquistare online i biglietti per l’incontro in programma domenica 20 novembre, valido per la ottava giornata del campionato di Serie B, tra Co.Mark BB14Vivigas Alto Sebino, con inizio alle ore 18.00 presso il Centro Sportivo Italcementi di Bergamo.

La prevendita online è fruibile sul sito www.midaticket.itoppure entrando nella home page del nostro sito internet, e cliccare nel box in alto a destra “Prevendita biglietti”. Automaticamente, si verrà reindirizzati alla pagina che permette l’acquisto online dei biglietti per le partite interne della Co.Mark BB14.

Inoltre ricordiamo che, come da nota informativa della piattaforma Mida Ticket:

– è possibile acquistare i biglietti fino a 5 ore prima della partita;

– il costo della prevendita è pari a 1,00 € per ogni biglietto;

– le prenotazioni non pagate vengono cancellate automaticamente entro 20 minuti;

– al termine dell’acquisto verrà inviata un’e-mail con i biglietti;

l’allegato dell’e-mail deve essere stampato e presentato alla biglietteria dell’Italcementi per il ritiro dei biglietti. 

Quattro su quattro. La Co.Mark BB14 formato trasferta fa il pieno anche a Padova in casa della Broetto, sfornando una prestazione convincente e in attacco e in difesa, con Berti mattatore, autore di 16 punti e un totale di 33 di valutazione. La giusta risposta dopo lo stop interno contro Orzinuovi, che porta la squadra di Ciocca al secondo posto in classifica, seppur in coabitazione con Piacenza, Crema e Cento. L’ottima prova di squadra è testimoniata dai cinque giocatori in doppia cifra a fine partita, segno di un gioco corale che ha saputo coinvolgere tutti i giocatori.

Partita che comincia su buoni ritmi da entrambe le parti (5-5 al 2’). Berti manda avanti la Co.Mark BB14 con una tripla, ma Ghersetti spende subito il suo secondo, prima che Milani allunghi sul 5-11. Lazzaro risponde sempre dall’arco (6 punti per lui in questo inizio match). Ciocca chiama subito la zona 2-3 che inceppa l’attacco padovano, e dall’altra parte è ancora Milani a fare male da 3, seguito da un gioco da tre punti di Ghersetti (9-16 al 6’). Coach Friso richiama i suoi, ma la Co.Mark BB14 è scesa in campo in maniera decisa, e risponde colpo su colpo. Tripla di Crosato e di Berti per il 13-19, con l’area giallonera ermeticamente chiusa. Le percentuali dall’arco restano alte, e Salvato si iscrive alla partita con un jumper dall’angolo. Squeo si fa sentire sotto canestro, ben supportato da Pullazi, che chiude un gioco da tre punti per il +9 Co.Mark BB14 al 9’. Padova non riesce ad avere gioco interno, e si affida sempre alle bombe dei suoi, con Schiavon che marca il 18-24 con il quale si va al primo riposo.

Il secondo periodo comincia con qualche errore di troppo di qua e di là, con le difese protagoniste. Pullazi si fa notare per presenza a rimbalzo e una stoppata su Ferrara, Berti buca la retina dopo due minuti di silenzio, seguito da Squeo, il cui apporto è importante sia in difesa che in attacco; la partita si imbruttisce a causa di qualche palla persa, ma i gialloneri sono sempre in controllo (20-31 al 14’), dopo un tiro da tre punti di Pullazi a segno. Lazzaro segna con regolarità, ed è il referente principale per l’attacco patavino (10 punti dopo 15’), dando segnali anche in difesa, dove si prende il terzo fallo di Squeo, costretto a lasciare il posto a Ghersetti. Cusinato e Ferrara riportano Padova a -5, poi Berti si inventa un canestro in penetrazione (26-33 al 16’). Entra anche Stojkov nella Broetto, al suo debutto stagionale, giusto il tempo per la tripla di Crosato da una parte e quella di Milani dall’altra, che non cambiano il vantaggio della Co.Mark BB14 (29-36 al 18’). Ghersetti con il marchio di fabbrica sotto canestro ne mette quattro in fila, prima di stampare una stoppata su Lazzaro. Milani dalla media fa +13 Co.Mark BB14, Crosato fa 1/2 dalla lunetta, e il quarto si chiude con il canestro di Pullazi su assist di Cazzolato, per il 30-44 in favore della Co.Mark BB14 con cui si va negli spogliatoi.

La Co.Mark BB14 riparte a zona in difesa nel terzo periodo, e deve fare i conti con Schiavon, autore di cinque punti in fila (35-46 al 23’). Anche Padova adotta la zona fronte pari per tenere chiusa l’area, e in questo contesto sale in cattedra Cazzolato con due penetrazioni consecutive che mandano la Co.Mark BB14 al massimo vantaggio 35-50 al 24’. Friso chiama time-out per fermare l’inerzia negativa dei suoi, ma deve sempre fare i conti con Cazzolato che mette altri cinque punti nel giro di 20 secondi e provoca l’ulteriore ira del coach di casa, che richiama nuovamente i suoi (38-55 al 27’). La piccola tegola sono il quarto e quinto fallo di Milani, che – protestando contro la decisione arbitrale – si vede fischiato un fallo tecnico che lo toglie definitivamente dal match, anche se i gialloneri hanno sempre in mano la partita. Canelo, fin qui molto ben contenuto, sigla cinque tiri liberi praticamente consecutivi, inframezzati da un bel piazzato di Ghersetti; Berti si porta a casa un antisportivo che frutta due punti alla Co.Mark BB14, e viene fischiato antisportivo anche per un fallo di Canelo a Ghersetti, che fa 2/2 dalla lunetta, prima che un altro canestro di Cazzolato sigilli il 43-63 al 30’.

Gli ultimi 10 minuti vedono la Co.Mark BB14 gestire bene il vantaggio, che di fatto non cala mai nei primi 5 minuti del periodo. Il gioco scende di ritmo ed intensità, le percentuali si abbassano drasticamente, e c’è spazio anche per Bedini negli ultimi 5 minuti di match. Non c’è molto da segnalare, se non un time-out chiamato da Ciocca, imbestialito da un paio di rimbalzi offensivi lasciati ai locali, capaci di ricucire – seppur parzialmente – il gap (55-68 al 37’), e una super schiacciata di Squeo dopo una pregevole giocata personale sulla linea di fondo. Finisce con Padova che non molla la presa, un bel canestro di Bedini dall’angolo, e quattro punti di fila di Planezio per il definitivo 60-76 con cui la Co.Mark BB14 sbanca Rubano.

Broetto Padova-Co.Mark BB14 60-76 (18-24, 30-44, 43-63)

Broetto Padova: Crosato 13 (1/9, 2/3), Canelo 10 (2/8, 0/2), Lazzaro 12 (1/8, 2/2), Schiavon 15 (1/3, 4/6), Ferrara 2 (1/4, 0/1); Salvato 6 (3/4, 0/1), Cusinato 2 (1/1), Stojkov (0/2 da tre), Pavan n.e., Deserti n.e.. All. Friso

Co.Mark BB14: Berti 16 (3/4, 2/2), Milani 11 (1/2, 3/3), Planezio 6 (1/1, 0/1), Ghersetti 12 (5/11, 0/2), Chiarello 2 (0/3); Cazzolato 11 (4/6, 1/5), Pullazi 12 (2/5, 1/2), Squeo 4 (2/4), Bedini 2 (1/1), Oliva n.e.. All. Ciocca

Tiri liberi: Broetto Padova 16/24, Co.Mark BB14 17/25

Rimbalzi: Broetto Padova 31 (Crosato 13), Co.Mark BB14 40 (Berti, Ghersetti 8)

Assist: Broetto Padova 8 (Crosato 3), Co.Mark BB14 12 (Cazzolato 4)

Usciti per 5 falli: Milani, Squeo (Co.Mark BB14)

Spettatori: 550

Lasciato alle spalle il finale amaro di domenica scorsa, la Co.Mark BB14 si rituffa nel campionato; per la settima giornata, gli uomini di Coach ciocca andranno a far visita alla Virtus Broetto Padova, formazione appaiata in classifica ai gialloneri con 8 punti, dietro alla nuova coppia di testa formatasi sei giorni fa, composta da Cento e Orzinuovi. La Broetto Padova è reduce da due sconfitte consecutive, entrambe maturate nei derby veneti (78-80 contro San Vendemmiano e 68-62 a Vicenza), arrivate dopo un avvio da protagonista del girone; Padova è stata l’unica finora a sconfiggere Cento (71-74 alla terza giornata), all’interno di quattro vittorie consecutive che l’avevano issata capolista solitaria.

Qualche attenuante per l’ultimo stop coach Friso ce l’ha: hanno saltato la trasferta di Vicenza sia il lungodegente Stojkov, playmaker che deve ancora esordire in campionato e che potrebbe essere della partita domenica, che la guardia Salvato (8 punti di media), infortunatosi proprio alla vigilia del match della passata giornata. In compenso hanno finora sopperito alle assenze i lunghi Lazzaro (19 punti di media) e Nobile (11 punti e 8,5 rimbalzi a partita), ben supportati dalla guardia di origini dominicane Canelo (11,6 e 3 assist di media). Chiudono il quintetto tipo il playmaker Schiavon (10,3 punti a partita) e l’ala piccola Crosato (7 punti di media). Dalla panchina escono l’ala Ferrara (4,5 punti e 5,3 rimbalzi a serata), il già citato Salvato, più i giovani Cusinato, Pavan, Clark e Bonetto, due dei quali potrebbero far posto a Stojkov.

<<Dobbiamo dimenticarci in fretta della partita di domenica scorsa – dichiara coach Ciocca – e concentrarci su questo difficile appuntamento. Arriviamo a questa sfida con la consapevolezza di esserci allenati bene, e il test di metà settimana contro Piacenza – squadra di A2 – lo dimostra. Panni resta in forte dubbio, ma abbiamo Cazzolato che ha più allenamenti nelle gambe e che già domenica ha dimostrato quanto ci potrà essere utile. Sappiamo cosa ci attende a Padova, e ci faremo trovare pronti.>>

Arbitri dell’incontro Moreno Almerigogna di Trieste e Andrea Zangrando di Carbonera (TV)

Palla a due domenica 13 novembre alle 18.00, presso il Palazzetto Comunale, via Rovigo 1 – Rubano (PD).

Indicazioni positive per la Co.Mark BB14 dopo l’amichevole sostenuta ieri sera a Codogno, di fronte all’UCC Assigeco Piacenza Basket. Una partita utilizzata per oliare i meccanismi sia difensivi che offensivi, e per testare la condizione dei presenti.

Non hanno preso parte al match Panni e Squeo, a riposo precauzionale, e Ghersetti, fermato dall’influenza.

Questi i parziali dei quarti: 19-17, 18-13, 28-25, 16-29

UCC Assigeco Piacenza: De Nicolao, Jones 11, Raspino, Formenti 13, Infante 7, Rossato 9, Dincic 16, Brigato, Borsato 5, Hasbrouck 14, Zucchi, Gaadoudi 4

Co.Mark BB14: Chiarello 14, Pullazi 15, Berti 10, Cazzolato 11, Milani 11, Planezio 19, Bautista, Bedini 4, Squeo n.e.

Appuntamento per i ragazzi di coach Ciocca domenica 13 ottobre alle ore 18.00 per la settima giornata del campionato di serie B, quando saranno impegnati nella difficile trasferta in casa della Broetto Padova.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    replica Rolex
    «
    »