16
Ott
2022

Arriva la prima sconfitta: “Non siamo ancora pronti per partite come questa”

Coach Ghirelli non ha dubbi, al di là della sconfitta, che brucia, bisogna imparare dai propri errori e lavorarci: “Non siamo pronti per giocare queste partite – dice Gabriele – non è tanto una questione di avversario perché penso che sia Padova che Orlandina qualitativamente abbiano dei giocatori superiori a Brianza Casa Basket, ma era una partita che sapevamo essere sporca, essere tignosa contro una squadra fisicamente e atleticamente molto forte che non ti fa giocare, che ti fa giocar male e abbiamo dimostrato di non essere pronti per partire come questa. Emotivamente non siamo mai stati dentro la partita. Ho provato 1000 assetti. 1000 situazioni diverse. Loro hanno difeso veramente bene secondo si accoppiano molto bene con noi, con il nostro modo di giocare, noi molto male con il loro gioco. Non è un caso che Toto Genovese in Coppa contro di loro abbia giocato 8’ e fatto 5 falli. Loro sono molto fisici, tutti esterno e noi pur cambiando assetto non siamo riusciti a stare dentro la partita nonostante all’inizio abbiamo fatto molto bene. Poi una volta che loro hanno messo la testa avanti non siamo più riusciti a riprenderli, al di là del distacco e dei punti. Poi siamo caduti nel nervosismo. Abbiamo iniziato a prendercela con gli arbitri il cui operato a mio avviso è stato insufficiente ma questo non ha inciso, è stata colpa nostra che ci siamo persi dietro a queste cose. Abbiamo difeso in maniera approssimativa, sbagliando a volte le scelte, e ciò nonostante abbiamo avuto diverse occasioni per rientrare in partita perché all’intervallo se non ricordo male eravamo -14 e in un minuto e mezzo chiudiamo a 20’m dalla fine a 36 a 32 quindi a -4. Possiamo chiudere con enfasi e invece prendiamo un 5 a 0 in 20 secondi perché siamo ingenui. Quindi potevi andare all’intervallo lungo con una certa carica e invece ci arrivi sotto di 11. Rientri e su 3 azioni fatte anche bene sbagliamo 3 appoggi con i lunghi, da soli da sotto e andiamo sotto di 16. Chiamo time out e in uscita dal time out torniamo a -8. Poi finiamo il 3 quarto a -13, poi a 4’ dalla fine sei a -8 palla in mano e tiri per andare a -6 o addirittura a -5. La sbagli prendi un altro 4/5 a 0 e la partita li finisce e la perdi anche male. Oggi doveva essere una tappa della nostra crescita l’abbiamo sbagliata, al di là del punteggio, ma fa parte del percorso di una squadra che deve imparare anche dai propri errori. Abbiamo fatto 2 vittorie importanti, per chi non ci conosce bene magari possono sembrare 2 vittorie inaspettate, ma non per noi ma questa sconfitta ci deve far riflettere su quello che ancora non siamo, fa parte di un percorso, l’abbiamo messo in conto, adesso lavoriamo bene in settimana, sarà una settimana complicata perché martedì  l’U19 ha un impegno in Liguria e dovremo organizzarla bene in vista della gara di sabato che è una gara importante contro una squadra che ha giocatori come Scanzi, giocatori che hanno vinto dei campionati. Anche se sapevamo di non poter vincere sempre, questa sconfitta fa male, dobbiamo migliorare molto in difesa perchè non possiamo pensare di fare sempre 97 punti, guardiamo avanti e pensiamo a crescere“.

Lissone Interni Brianza Casa Basket – Bergamo Basket 2014 84-67 (17-15, 26-17, 17-13, 24-22)

Lissone Interni Brianza Casa Basket: Fabio Bugatti 32, Lanzi Tommaso 17, Alessandro Bertini 12, Davide Poser 9, Luca Fabiani 5, Petar Jovanovic 4, Flavio Pirola 3, Matteo Galassi 1, Adam abba Adamu 1, Paolo Redaelli 0.

Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 26 3 + 23 (Alessandro Bertini 6) – Assist: 5 (Lanzi Tommaso 3)

Bergamo Basket 2014: Guglielmo Sodero 21, Salvatore Genovese 19, Nicolo Isotta 10, Luca Manenti 7, Alexander Simoncelli 6, Mamadou Dembele 3, Matteo Cagliani 1, Riccardo Rota 0, Riccardo Piccinni 0, Matteo Morelli 0, Mattia Mora 0, Carlo Cane 0.

Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 24 2 + 22 (Nicolo Isotta 8) – Assist: 2 (Nicolo Isotta, Alexander Simoncelli 1)




ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa della privacy

    replica rolex
    «
    »